Protocollo Covid-19 Fiera

Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2021 

Protocollo interno per il contenimento della diffusione del Covid-19, in occasione della realizzazione e svolgimento di Wave Market Fair

La tutela della Salute è per noi un valore essenziale al fine di assicurare la totale sicurezza per i nostri collaboratori, espositori, visitatori e fornitori.

Per permettere a tutti di prender parte con serenità e nella massima sicurezza alla fiera, abbiamo predisposto l’attuazione delle nuove disposizioni emanate in termini di organizzazione di eventi e messo in atto le procedure richieste, e che pensiamo siano funzionali al sicuro svolgimento della manifestazione.

 

Normativa di riferimento

Questo protocollo è stato redatto nel rispetto della normativa vigente, nazionale e regionale:

  • ai sensi dell'art.  12  decreto-legge 18 maggio 2021, n. 65, il documento  recante «Protocollo  AEFI  di  regolamentazione  per  il  contenimento  della diffusione  del  COVID-19  nelle  manifestazioni   e   negli   eventi Fieristici»;

  • Ordinanza del Presidente della Regione Lazio del 10 agosto 2020, n. Z00056 - Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da covid-2019. Aggiornamento delle linee guida inerenti la riapertura delle attività economiche, produttive e sociali. Ordinanza ai sensi dell'articolo 32, comma 3 della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica;

  • Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 essmi, e “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” del 24 marzo 2020 – Norme di accesso e operatività in sicurezza sanitaria per gli uffici e gli altri ambienti di lavoro in sede evento/manifestazione dove opereranno lo staff organizzativo, le hostess, i

  • tecnici audio-video, il personale dedicato ai servizi di ristorazione, gli allestitori, etc.

  • Ulteriori e più recenti provvedimenti.

 

Principi generali

  • Costante monitoraggio delle notizie che arrivano dai canali nazionali ufficiali, i consigli delle autorità della Regione Lazio e del Comune di Roma e conseguente aggiornamento del presente protocollo, quando necessario;

  • Gestione e controllo degli accessi all’interno della struttura in modalità sicura;

  • Ingressi contingentati;

  • Interventi di pulizia e sanificazione in accordo con le procedure descritte dall’Istituto Superiore di Sanità;

  • Adozione di tutti i D.P.I. necessari nelle diverse situazioni e secondo le modalità previste dalle disposizioni nazionali e regionali;

  • Facilitazione del lavoro da remoto, quando possibile, nelle fasi pre-fiera;

  • Pianificazione ed effettuazione degli spostamenti di lavoro in totale sicurezza;

  • Individuazione e formazione di personale dedicato alla sorveglianza, al coordinamento delle attività e dell’eventuale emergenza durante gli eventi.

 

Location

La location dove si svolgono le edizioni 2021 di Wave Market Fair è il PratiBus District, situato in Viale Angelico 52 (Roma Municipio I). La struttura conta una superficie totale di 4.850 mq, divisa in ambienti coperti e spazi all’aria aperta. La struttura, oltre ad essere spaziosa, conta un ampio cortile interno, soffitti di 7,5m di altezza e ampi accessi e uscite, per facilitare il transito dei visitatori e far confluire aria dall’esterno.

Queste e altre caratteristiche la rendono agevole e adatta alle nuove disposizioni per l'organizzazione di eventi fieristici.

 

1. Progettazione degli spazi

Disposizione degli spazi espositivi

Le postazioni sono di dimensioni adatte a ospitare gli operatori in sicurezza. In particolare, ciascuna postazione ha una dimensione minima di 2,5m x 2,5m (6,25 mq).

Ampliamento corridoi e aperture verso l’esterno

Per garantire una maggiore aerazione, le porte della struttura (di larghezza di minimo di 10 metri e alti circa 5 metri) saranno tenute aperte, così da trasformare lo spazio interno in un ambiente coperto e ampiamente areato.

Calcolo della capienza

In conformità alle vigenti normative in materia di prevenzione incendi e sicurezza e alle nuove disposizioni per garantire il distanziamento fisico minimo di 1 metro tra ogni individuo, è calcolata una capienza massima della struttura per garantire l’adeguato distanziamento sociale.

Gestione dei flussi

I percorsi all’interno della struttura saranno segnalati, al fine di creare un flusso il più possibile ordinato, che contribuisca a mantenere il distanziamento tra le persone.

Segnaletica a terra

Sarà indicata, con appositi marcatori, la distanza da mantenere, in particolare nei punti in cui si possono creare eventuali code (casse, area ristoro).

Percorsi in entrata e in uscita

I visitatori saranno fatti confluire all’interno e quindi all’esterno attraverso percorsi distinti e obbligati.

Barriere in plexiglass

Dispositivi di protezione, quali barriere in plexiglass, saranno installate nei punti di maggior contatto (casse, infopoint).

 

2. Pulizia e sanificazione

Attività di sanificazione e disinfezione aree comuni

Gli spazi della fiera, interni ed esterni, vengono periodicamente sanificati con l’utilizzo di prodotti approvati dal Ministero della Salute.

Intensificazione del servizio di pulizia

I servizi igienici e le aree ristoro sono oggetto di una continua operazione di pulizia, a cura di una ditta specializzata.

Gel disinfettante

In tutti i punti strategici e di contatto, all’ingresso e in ciascun spazio espositivo sarà presente un dispenser di gel disinfettante a disposizione di operatori e visitatori.

Ventilazione dell’ambiente

La ventilazione dell’ambiente sarà garantita attraverso l’apertura delle porte e dei passaggi, alti oltre 5 metri, che collegano i padiglioni con l’esterno della struttura.

 

3. Prima dell’evento

Vendita di biglietti online

Sarà incoraggiato e favorito l’acquisto di biglietti online, per permettere di prevedere con più anticipo l’afflusso del pubblico e, allo stesso tempo, garantire uno smaltimento più rapido delle eventuali code all’ingresso.

Comunicazioni dedicate agli espositori

Con un anticipo di almeno 30 giorni dalla data dell’evento, o in ogni caso tempestivamente sulla base delle nuove regole che potrebbe essere necessario applicare, gli espositori saranno messi a conoscenza di tutte le misure adottate da parte dell’organizzazione e di quelle che sarà loro richiesto di attivare durante la partecipazione all’evento.

Tutti gli espositori sono tenuti a prendere visioni delle informazioni fondamentali previste dalle norme attualmente in vigore:

- l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di febbre (oltre 37,5°C) tosse, rinite, congiuntivite o altri sintomi influenzali e di chiamare il proprio medico di famiglia (questo ovviamente se si tratta di persone residenti in Italia) e l’autorità sanitaria;

- la consapevolezza e l’accettazione del fatto di non poter fare ingresso o di non poter permanere nell’area dell’evento/manifestazione nel caso sussistano condizioni di pericolo (sintomi di influenza, temperatura, provenienza da zone a rischio o contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti, etc), intervenute anche successivamente all’ingresso, nelle quali i provvedimenti normativi e regolamentari vigenti impongono di informare il medico di famiglia (se si tratta di persone residenti in Italia) e l’Autorità sanitaria e di rimanere nel proprio domicilio;

- l’obbligo di rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e del Gestore/Organizzatore per l’accesso in quartiere ed alla manifestazione (in particolare: mantenere in tutte le attività la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro, utilizzare sistematicamente e con continuità i dispositivi di protezione individuale quali guanti e mascherine, osservare le regole di igiene lavando frequentemente le mani o igienizzando con soluzioni idroalcoliche e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene personale);

- l’obbligo di informare tempestivamente e responsabilmente della presenza di qualsiasi sintomo influenzale durante la permanenza presso il luogo dell’evento, avendo cura di rimanere ad adeguata distanza dalle persone presenti.

Creazione di risorse dedicate

Sul sito web dell’organizzazione, a disposizione di espositori e visitatori, è attiva una pagina dedicata, con tutte le indicazioni per responsabilizzare i singoli sull’importanza di adottare sempre le misure di prevenzione, così da partecipare alla fiera in totale sicurezza.

Tutto il personale sarà informato delle norme previste e delle modalità di attuazione. Il personale avrà accesso alla sede dell’evento/manifestazione solo dopo aver accertato la temperatura corporea (inferiore ai 37,5°C) e indosserà DPI.

 

4. Accesso all’evento

Controllo degli ingressi

L’ingresso pedonale, così come quelli posti sul retro per carico/scarico merci, saranno costantemente monitorati dal personale interno, in modo che i flussi in entrata e in uscita siano controllati sanitariamente e si svolgano in sicurezza.

L’accesso  di  visitatori  ed  espositori  avviene  con  procedure  di  ingresso,  transito,  uscita, 

modalità, percorsi e tempistiche predefinite e differenziate, al fine di ridurre le occasioni di contatto.

Controllo sanitario all’ingresso (misurazione della temperatura)

Tutti gli operatori, gestori e visitatori saranno sottoposti a controllo della temperatura corporea. Chiunque dovesse avere una temperatura superiore ai 37.5° non potrà accedere all’interno della struttura. Gestori e lavoratori non potranno iniziare il turno di lavoro se la temperatura corporea sarà registrata come superiore a 37,5°C.

Registrazione visitatori

Come da indicazioni regionali, sarà tenuto un registro delle presenze per una durata di 14 giorni e reso disponibile alla Azienda Sanitaria Locale qualora richiesto.

Dispositivi di protezione individuale (DPI)

Mascherine chirurgiche idonee saranno date in dotazione a tutto il personale operativo. Per chi ne avesse esigenza, per qualsiasi motivo, saranno messi a disposizione DPI gratuiti in distribuzione all’InfoPoint e alle casse in ingresso. L’ingresso alla fiera è consentito esclusivamente indossando la mascherina. Possono essere utilizzate mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire un’adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso, aderendo bene al viso.

Orari di apertura estesi

Per distribuire l’affluenza dei visitatori durante un intervallo di tempo più ampio, saranno estesi, se necessario, gli orari di apertura dell’evento. Apposite comunicazioni inviteranno i visitatori a partecipare negli orari in cui solitamente c’è meno affluenza, così da distribuirli in modo più omogeneo ed evitare code all’ingresso.

Per garantire il rispetto del distanziamento interpersonale di 1 metro, sarà prevista assistenza di staff di controllo negli spazi di accesso e in tutte le aree di maggior pedonabilità.

 

5. Durante l’evento

Vigilanza

Durante l’orario di apertura dell’evento, è istituito un servizio di vigilanza dedicato, che monitora il rispetto del distanziamento fisico, delle corrette modalità di utilizzo dei DPI e, in generale, delle regole introdotte a contrasto della diffusione del Covid.

Cartellonistica dedicata in italiano e inglese

Una serie di cartelli con l’indicazione delle regole di comportamento e di igiene da attuare come misure di prevenzione, come da normativa vigente, saranno collocati in modo da essere visibili da operatori e visitatori all’ingresso e all’interno della fiera, in lingua italiana e inglese. Inoltre, il personale addetto all’accoglienza ed assistenza durante l’evento, è incaricato di monitorare e promuovere, in lingua italiana e inglese, il rispetto delle misure di prevenzione facendo anche riferimento al senso di responsabilità della persona stessa.

Area ristoro all’aperto

Per garantire una maggiore sicurezza di tutti, l’area ristoro è collocata nel cortile all’aria aperta.

Sarà possibile consumare cibo e bevande esclusivamente in quest’area, mantenendo una distanza di almeno 1 metro dalle altre persone.

I tavoli sono disposti in maniera tale da garantire il distanziamento di un metro uno dall’altro, e potranno ospitare un numero massimo di 6 commensali per singolo tavolo.

Responsabilità degli espositori

Tutte le misure di carattere generale previste per la predisposizione di un ambiente sicuro sono a cura e spese di Wave Market Fair Srls. Ciascun espositore avrà però l’onere di verificare che nell’ambito del proprio spazio espositivo venga rispettata la normativa vigente, in qualità di soggetto con la disponibilità giuridica dell’area.

 

6. Aree Comuni

Per aree comuni si intendono foyer, atrii, ampi corridoi, aree riposo, eventuali aree

ristorazione, e altri spazi di utilizzo comune. In queste aree vigono le regole generali di distanziamento sociale ed utilizzo dei DPI richiamate in precedenza.

Dopo la fase di allestimento tutti gli spazi dell’evento/manifestazione saranno igienizzati. Sarà programmato il servizio di pulizia con disinfettanti dei servizi igienici con frequenza oraria o con servizio continuato, sulla base del numero dei partecipanti. Sarà inoltre predisposto un servizio di pulizia particolare delle maniglie delle porte, dei rubinetti, dei dispenser di sapone e/o disinfettante, ecc. Sarà sempre garantita ampia disponibilità di sapone per il lavaggio delle mani.

Sarà programmato un servizio di pulizia generale serale/notturno dei locali comuni.

 

7. Accesso con Green Pass

Il Green Pass è una Certificazione in formato digitale e stampabile, emessa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute, che contiene un QR Code per verificarne autenticità e validità. Tra gli adempimenti, al fine di svolgere eventi in piena sicurezza sul territorio nazionale sarà nostra cura richiedere il Green Pass all’accesso della fiera nazionale. 

Sarà quindi fonte discriminatoria per l’accesso alla fiera seppur il biglietto sia stato già acquistato in forma digitale o in loco in forma cartacea.